Il Piano di Azione Locale “EtnaSud” sesto nella graduatoria regionale delle strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo

“Il  risultato conseguito, nonostante il Gruppo di Azione Locale EtnaSud sia di nuova costituzione, ci inorgoglisce moltissimo, in quanto rappresenta un riconoscimento formale dell’elevato livello di qualità della nostra Strategia di sviluppo partecipata e dell’altissimo profilo di competenza professionale dei tecnici, coordinati dall’Ing. Nino Paternò, che hanno elaborato il Piano di Azione Locale con il supporto prezioso della struttura tecnica del Comune coordinata dal Segretario Dott.ssa Cinzia Battaglia e che ha visto in prima fila il Dott. Filippo Pesce e la Dott.ssa Natalia Bonaccorso – afferma il Presidente del GAL EtnaSud – Giovanni Leonardi – un Piano di Azione Locale fortemente condiviso sin dal principio con un ampio partenariato pubblico-privato che ha collaborato alla sua migliore definizione.

A tutti loro vanno i più sentiti ringraziamenti miei e dei miei colleghi Sindaci per avere condiviso il lungo percorso, iniziato sin dall’avvio della misura 19 del PSR, che ha condotto al prezioso risultato oggi conseguito.

Ora attendiamo gli ultimi adempimenti della Regione per potere finalmente avviare questa affascinante avventura che porterà un sicuro sviluppo socio economico ai Comuni di Camporotondo Etneo, San Pietro Clarenza, Mascalucia, Tremestieri Etneo e San Giovanni La Punta.

Intanto – conclude il Presidente – stiamo già programmando una serie di incontri con la realtà socio economica dei nostri Comuni, incontri finalizzati alla preparazione di Bandi realmente efficaci per le sue esigenze.”