Nasce il Coordinamento per la realizzazione del Brand GAL EtnaSud

E’ il risultato dell’incontro del 25 maggio scorso tenutosi presso la delegazione di Massannunziata del Comune di Mascalucia alla presenza di numerosi imprenditori dell’area GAL EtnaSud che comprende i Comuni di Camporotondo, San Pietro Clarenza, Tremestieri Etneo e San Giovanni La Punta.

Dopo l’apertura dei lavori da parte del Presidente Giovanni Leonardi, sono seguiti gli interventi dei tecnici del GAL Maria Luisa Barrera, Alessandro Distefano e Giuseppe Consiglio, che hanno delineato in maniera puntuale i benefici legislativi ed operativi per i produttori del comprensorio nel  momento in cui sarà operativo il Brand Gal EtnaSud. Presentazione univoca del comprensorio verso l’esterno, possibilità di ridurre in modo drastico i costi per la partecipazione ad eventi nazionali ed esteri, maggiore potere contrattuale verso l’utenza esterna, tutti vantaggi che i produttori del comprensorio potranno ottenere solo operando sotto il Brand GAL EtnaSud. E’ seguito l’intervento di Carmelo Scalia, titolare dell’azienda Frantoi Scalia srl che ha promosso l’iniziativa. Dal suo intervento è iniziata a delinearsi l’idea del Coordinamento per la realizzazione del Brand GAL EtnaSud proponendo iniziative concrete ed immediate per dare il via ad un’effettiva promozione dei prodotti del comprensorio. E’ seguito un ampio dibattito tra i produttori, dibattito che ha rafforzato sempre più l’idea del coordinamento. Ha chiuso i lavori Nino Paternò, Responsabile di Piano del GAL EtnaSud, che ha sottoposto ai presenti la costituzione del Coordinamento che dovrebbe condurre alla realizzazione del Brand EtnaSud, affidandone la conduzione provvisoria a Carmelo Scalia. Quanti sono interessati ad essere inseriti nel coordinamento possono prendere contatto con il GAL EtnaSud (info@galetnasud.it). Carmelo Scalia a breve convocherà un incontro del Coordinamento per analizzare i primi passi necessari che dovrebbero condurre alla realizzazione del Brand GAL EtnaSud.