Al via il magazine del GAL EtnaSud

Gal EtnaSud Magazine

Certo non è un momento facile per parlare di sviluppo socio economico territoriale. Spinte assistenziali, politiche non sempre azzeccate per lo sviluppo stanno producendo una forma di sfiducia generalizzata, soprattutto per i giovani, per qualunque intervento finalizzato allo sviluppo territoriale. Il LEADER rientra in uno di tali interventi. Un intervento nato agli inizi degli anni 90, prima come Programma di di Iniziativa Comunitaria (PIC) e poi integrato nei Piani di Sviluppo Rurale (PSR) delle singole regioni. Tale integrazione scaturisce dai risultati avuti dal LEADER in tutta Europa, risultati eccezionali che hanno visto nei Gruppi di Azione Locale (GAL) gestori dei LEADER dei veri e propri motori propulsori per lo sviluppo locale che vedono negli operatori locali i soggetti che inventano il proprio futuro. E se il LEADER trova difficoltà realizzative in aree dove esiste da anni, tali difficoltà vengono rafforzate in aree dove nessuno ne ha mai sentito parlare. Proprio per superare tali difficoltà il Gruppo di Azione Locale (GAL) “Etna Sud” reputa opportuno avviare un collegamento stabile con gli operatori del proprio comprensorio costituito dai Comuni di Camporotondo Etneo, San Pietro Clarenza, Mascalucia, Tremestieri Etneo e San Giovanni La Punta.

Tale strumento, sintetizzato nel “GAL EtnaSud magazine”, vuole dare voce alle realtà socio economiche del proprio comprensorio. Un vero e proprio centro dibattimentale in cui tutti possono esprimere la propria opinione sul GAL, dare il proprio contributo su come vorrebbero che operasse. Il tutto con la logica di vedere nel GAL un riferimento per una vera e propria Agenzia per lo Sviluppo Locale. Nel GAL EtnaSud magazine”, oltre a trovare una descrizione puntuale di tutto ciò che fa il GAL, (Bandi pubblicati, Bandi in preparazione, graduatorie e così via) e la descrizione di tutte le iniziative promozionali che il GAL avvierà, vi si troveranno interventi specifici di imprenditori, politici, giovani che hanno voglia di dire la loro in materia di sviluppo locale. Basterà inviare le proprie opinioni a info@galetnasud.it ed il GAL provvederà a pubblicarle nel proprio magazine.

Nino Paternò
Responsabile di Piano del GAL EtnaSud