Approvato il Piano di Azione Locale del GAL EtnaSud

L'assemblea dei soci del GAL EtnaSud, nella seduta del 29 settembre, ha approvato il Piano di Azione Locale ed il Regolamento Interno del GAL EtnaSud. Il Piano di Azione Locale è lo strumento che pianifica...

Costituito il Gal Etna Sud

Ho il piacere di comunicare che in data 21 Settembre 2016 alle ore 17 presso l'aula Consiliare del Comune di Mascalucia è stato costituito il Gruppo di Azione Locale EtnaSud. Il Presidente Giovanni Leonardi

Società consortile a responsabilità limitata GAL EtnaSud: documenti da produrre da parte dei soci...

Per i Comuni servirà la copia conforme della delibera dei Consigli Comunali;per le società private (SRL o cooperative) servirà un certificato camerale aggiornato;per le associazioni certificato di attribuzione del codice fiscale, copia della delibera...

GAL EtnaSud in piena fase operativa

Il Gruppo di Azione Locale EtnaSud è in piena fase operativa.Inizia da ora una corsa che, per fine mese, dovrebbe condurre:alla costituzione del GAL nelle forme giuridiche previste dalla normativa vigente entro metà...

APPROVATA LA GRADUATORIA PROVVISORIA DEI GAL

In merito al bando relativo alla sottomisura 19.1 del PSR Sicilia 14/20, il GAL EtnaSud è rientrato nella graduatoria delle domande di sostegno ritenute ammissibili dall'Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca...

Cos’è il LEADER

Il 24 novembre 2015 con Decisione CE C(2015)8403 è stato approvato il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia 2014-2020, Il PSR rappresenta lo strumento di finanziamento e attuazione del Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale (FEASR) dell’Isola. Nell’ambito della Programmazione delle risorse FEASR alla Regione Siciliana sono state assegnate risorse pari a 2.212.747.000 di euro, con un incremento di oltre 27 milioni di euro rispetto alla dotazione iniziale del PSR Sicilia 2007-2013.Per il periodo 2014-2020 sono stati individuati tre obiettivi strategici di lungo periodo: competitività del settore agricolo, gestione sostenibile delle risorse naturali e sviluppo equilibrato dei territori rurali (art. 4 Reg. 1305/2013) obiettivi conseguibili attraverso le seguenti 6 PRIORITA’: